Ti Trovi in:   Home » Consorzio Valorizzazione e tutela patata ...
 

CONSORZIO VALORIZZAZIONE E TUTELA PATATA DELL'ALTA VALLE BELBO

Consorzio Valorizzazione e tutela patata dell'Alta Valle Belbo

Presidente: BARBIERO Cinzia

Indirizzo: c/o Municipio - Piazza Libertà - 12070 Mombarcaro

Telefono: 333/2017960

Fax: 0174 907900

Nell’area del comune di Mombarcaro e di quelli confinanti, una zona collinare che costituisce l’impluvio della parte alta del torrente Belbo, viene tradizionalmente coltivata la patata, conosciuta nei tempi principalmente come patata di Mombarcaro.

Negli ultimi anni, alcuni agricoltori hanno ripreso questa coltura su ampie superfici, dotandosi anche di attrezzature specifiche per la raccolta.

Cogliendo questo nuovo interesse locale è stato costituito, per iniziativa di Coldiretti, con l’aiuto tecnico e finanziario della Camera di Commercio di Cuneo, della comunità montana Alta Langa e di vari comuni interessati, un consorzio denominato “Consorzio per la valorizzazione e la tutela della patata dell’Alta v alle Belbo”.

Il consorzio si propone di tutelare e valorizzare la produzione e il commercio della patata dell’Alta Valle Belbo, attraverso l’apposizione di marchi e con la promozione di eventi e fiere che possano portare all’attenzione del consumatore questo particolare ortaggio.

Le terre di montagna della zona di produzione, sabbiose e soffici, poste ad un’altitudine fino a 900 metri, senza possibilità di irrigazione forniscono il massimo di consistenza organolettica attribuendo un sapore inimitabile e non riproponibile in altre aree, questo consente un utilizzo culinario diffuso e particolare.

Le aziende attuali, circa una quindicina, con costanza e motodo propongono questo prodotto riportando gli antichi equilibri ed armonia della natura come già si faceva nel passato con un sistema di produzione che riprende le antiche metodologie naturali di coltivazione della patata.

Il consorzio persegue alcuni obiettivi importanti:
- Garanzia e tutela per il consumatore attraverso precise regole di produzione imposte dal disciplinare, con l’ausilio di tecnici qualificati dell’agenzia 4A.
- Attenta vigilanza sulla trasformazione, conservazione e commercializzazione.
- Identificazione e tracciabilità del prodotto attraverso specifica etichettatura con il marchio consortile ed aziendale, individuato per lotti.



Uno degli eventi che più attirano visitatori e turisti è sicuramente la Sagra della patata dell’alta valle Belbo che, ogni anno a metà luglio, viene organizzata dalla Pro Loco e dal consorzio.

Durante la manifestazione i numerosi stand dei produttori offrono ad un pubblico sempre numeroso il proprio prodotto, diviso nelle varie specie. Una parte della fiera, che immancabilmente attira curiosi e golosi, è sicuramente la piazzetta dove alcune signore cucinano le tante ricette tradizionali a base di patate, dalle patatine fritte a quelle al forno, tutte quante vengono degustate ed apprezzate.

La patata dell’alta Valle Belbo inoltre è venduta anche sui mercati del Savonese e viene comprata da grossisti che la distribuiscono in tutta la Regione.
Questo tubero è ricco di potassio e di fosforo, 100 grammi di frutto ne contengono mediamente 570 mg del primo e 57 del secondo.

La patata contiene fibre e proteine vegetali, utili a chi ha problemi di colesterolo perché più facilmente assimilabili di quelle di derivazione animale. Tutto dipende poi da come si fanno cuocere le patate.

II sistema migliore è bollirle o cucinarle al forno, a patto che lo si faccia lasciando la buccia che serve a mantenere inalterato il valore nutrizionale della patata.

Collegamenti:
Tracciabilita
Video amatoriale "Patata dell'Alta Valle Belbo"

Documenti allegati:

Ignora collegamenti





Comune di Mombarcaro, Piazza Ferrero Francesco n° 1
12070 Mombarcaro (CN) - Telefono: 0174/97133 Fax: 0174/907900
C.F. 00365040047 - P.Iva: 00365040047
E-mail: mombarcaro@tiscali.it   E-mail certificata: comune.mombarcaro.cn@cert.legalmail.it